Faq

Perchè l’estrazione delle tinture spagiriche avviene in serra e non con un estrattore?

Prima di tutto bisogna evidenziare che la nostra serra è provvista di impianto di temperatura controllata che permette un controllo diretto sulla temperatura e che si aziona non appena si superano i 38° C, mantenendo così la temperatura intorno ai 32°C. Qui le damigiane contenti la pianta fresca e la soluzione (vino spagyrico e alcol spagyrico) vengono adagiate sulla sabbia di fiume e sottoposte, come detto in precedenza, a condizioni di umidità e temperatura controllata, alla luce solare e lunare e all’energia della musica diffusa in serra. Grazie a queste condizioni si crea all’interno della damigiana il cosiddetto “microcosmo di circolazione”. Solo in una serra si può avere un estrazione dolce, senza stress per la pianta e soprattutto senza danno per la tintura spagyrica e per i suoi costituenti che rappresentano la vera risorsa per l’uomo, a differenza di quello che può accadere con altri metodi estrattivi che utilizzano estrattori per cercare di simulare le forze della natura ottenendo un estratto in 24 ore rispetto ai nostri 40 giorni.

Iscriviti alla Newsletter