Our Blog

Get in touch with us

Scopri le ultime novità di Erbenobili

LA STRETTA CORRELAZIONE TRA IL SENSO DELLA FAME E LA GLICEMIA

Mal di gola, raucedine, gola secca ed abbassamento del tono della voce sono tipici disturbi delle stagioni fredde e molto
spesso causati da infezioni di lieve entità. A tal proposito la Propoli risulta essere un rimedio valido ed efficace per garantire il benessere della gola in modo naturale.

La Propoli è una sostanza ottenuta dalle gemme di alcuni alberi appartenenti alla specie delle Conifere e lavorata dalle api come strategia difensiva, in quanto tali insetti, mediante la saliva, modificano chimicamente la sostanza rendendola ancora più utile per le sue proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche.

Diversi studi scientifici hanno sottolineato le innumerevoli proprietà della Propoli evidenziando, in particolar modo, quanto tale sostanza possa inibire la crescita di differenti ceppi batterici e fungini confermando la sua naturale attività antibiotica.

In particolare, l’azione antimicrobica della Propoli è direttamente connessa al suo contenuto in oli essenziali, flavonoidi ed acidi fenolici che, oltre ad inibire lo sviluppo e la crescita batterica interrompendo la divisione cellulare, svolgono un’azione antisettica e filmante sui biofilm che si insediano nel cavo orale.

Secondo uno studio scientifico svolto sui biofilm, gli esperimenti in vitro suggeriscono che gli EEP (Ethanolic extract of propolis) della propoli inducono un ritardo nella formazione del biofilm ma anche, se utilizzato in concentrazioni elevate, una dissoluzione del biofilm già esistente. 

In questo quadro generale si inserisce in modo valido ed efficace l’integratore alimentare Protegol che grazie alla combinazione con altri estratti vegetali come l’Erisimo, e grazie alla presenza del Miele e degli oli essenziali di Melaleuca, Manuka ed Eucalipto, esplica un effetto balsamico, emolliente e protettivo della mucosa orale. In particolare, il Miele svolge la sua azione grazie ad una proteina prodotta dalle api, chiamata “Difensina1” la quale contribuisce alla guarigione di ferite cutanee stimolando la migrazione dei cheratinociti esercitando la funzione “cerotto” e stimola la secrezione di MMP-9 (metallo proteinasi coinvolte nella degradazione della matrice extracellulare nei normali processi fisiologici).

Protegol con la sua formulazione spray può essere assunto con una modalità d’uso di 3 o 4 nebulizzazioni tre volte al giorno con una dose massima giornaliera pari a circa 1,5 ml.