Our Blog

Get in touch with us

Scopri le ultime novità di Erbenobili

LA STRETTA CORRELAZIONE TRA IL SENSO DELLA FAME E LA GLICEMIA

Con l’arrivo di Febbraio incomincia un periodo di transizione fondamentale per purificare il nostro organismo dal “carico invernale”. L’obiettivo è ripristinare l’equilibrio non solo con la corretta alimentazione, ma anche con processi di depurazione che rendono il nostro organismo “fertile” e pronto a nuove terapie o trattamenti.

Depurvin è l’integratore alimentare che aiuta a drenare e depurare l’intero organismo stimolando l’attività degli organi emuntori. Fornisce a FEGATO, RENI, INTESTINO, PELLE e CIRCOLO EMATICO un supporto per migliorare la loro attività di clearance fondamentale per eliminare l’accumulo di metaboliti tossici e garantire un buono stato di salute.

Il fegato è un organo emuntore che, a causa di un’alimentazione ricca di grassi, vita sedentaria, sindrome premestruale e assunzione di farmaci può essere sottoposto a stress elevato. Depurare il fegato è, perciò, importante per riuscire a perdere peso, rafforzare il sistema immunitario, migliorare la digestione, avere pelle e capelli in salute, essere più vitali, migliorare il nostro riposo ed eliminare i calcoli epatici.

Un aiuto importante è l’integrazione fitoterapica con piante come la Bardana e il Marrubio che promuovono un’azione epatoprotettiva con proprietà coleretiche e colagoghe indispensabile per la digestione e l'assorbimento intestinale dei grassi e per l'eliminazione dei prodotti di degradazione. La Fumaria, invece, grazie al suo principio attivo, fumarina, esercita un’azione anfocoleretica, ossia è capace di regolare il flusso biliare aumentandolo se è insufficiente e diminuendolo se è eccessivo.

Fondamentale è non dimenticare che il fegato è l'organo del corpo che sintetizza più quantitativi di colesterolo al giorno, ma ha anche delle capacità regolatrici che ne consentono l'aumento o la diminuzione della produzione. In tal caso può essere d’aiuto l’integrazione con piante con tropismo per il metabolismo dei lipidi come il Crespino. In particolare, la berberina riduce colesterolo e trigliceridi ematici promuovendo una maggiore espressione in membrana di una proteina recettoriale in grado di internalizzare le LDL.

Anche i reni, insieme al fegato, sono organi deputati per eccellenza all’eliminazione degli elementi tossici dall’organismo in quanto hanno il compito di disintossicare il sangue proveniente da tutti i distretti del nostro organismo. Il Crescione è una pianta con importanti proprietà diuretiche e depurative che ripristina le funzionalità renali poiché elimina le tossine e purifica il sangue e la pelle.

Da non sottovalutare il ruolo centrale che svolge l'intestino per il nostro corpo. Un intestino sano è in grado di assorbire in modo efficiente vitamine, minerali e altri nutrienti che sono fondamentali per il nostro benessere generale. Inoltre, l'intestino è strettamente legato al sistema immunitario, poiché la maggior parte delle cellule immunitarie risiede nell'intestino. Inoltre, il collegamento tra l'intestino e il cervello è noto come l'asse intestino-cervello. Questo significa che il nostro stato emotivo e mentale può essere influenzato dal nostro intestino. L’assunzione della Piantaggine, data la sua ricchezza in mucillagini, tannini e glucosidi iridoidi, garantisce un’azione antidiarroica e antimeteorica.

Depurare, però, non significa solo detossificare “all’interno”, ma anche “all’esterno” stimolando l’organo emuntore più esteso del nostro corpo ossia la pelle.  La pelle ha capacità di espulsione grazie alle ghiandole sebacee e riesce a smaltire le tossine più nocive ossia tossine epatiche che il fegato non riesce a smaltire e che affida al sangue, il quale accumula tali tossine in maniera sottocutanea nelle ghiandole sebacee causando, in questo modo problematiche come acne e psoriasi. La Salsapariglia con il suo contenuto in saponine ha efficacia nel trattamento della psoriasi, probabilmente attraverso l’interferenza a livello intestinale con l’assorbimento di colesterolo e endotossine in quanto livelli eccessivamente elevati di endotossine nel lume intestinale possono sovraccaricare il fegato e possono raggiungere il flusso ematico, con possibile attivazione della cascata complementare e vari processi infiammatori connessi.

L’integratore Depurvin contiene estratti idroalcolici di piante estratte per la maggior parte allo stato fresco con un pool di principi attivi ad elevata biodisponibilità e dunque con elevata attività a livello degli organi emuntori primari e secondari e grazie alla sua formulazione può essere assunto con modalità d’uso di 30 gocce due volte al giorno diluite in acqua, preferibilmente al mattino e nel pomeriggio.